Martedì 29 novembre è andato in onda il secondo episodio di “Sofia Rocks –- Inviato Speciale”, la web serie coprodotta da Filandolarete e Agenda, per la regia di Antonio Saracino. In “Amore disperato”, la protagonista Sofia Righetti introduce agli spettatori il controverso tema dell’affettività e del diritto alla sessualità delle persone disabili. Questa volta Sofia, video-blogger in carrozzina a causa di un intervento mal riuscito quando aveva cinque mesi, incontra quattro ospiti, che portano avanti da anni la loro battaglia per i diritti, pubblica o privata che sia: Max Uliveri, Michela Zanardini, Sergio Lo Giudice e Barbara Marchese.

Prima tappa del viaggio di Sofia è l’’abitazione di Max Uliveri, promotore del movimento Love Ability per rendere legale in Italia l’’assistenza sessuale alle persone disabili. Max dimostra a Sofia come stereotipi e tabù siano sempre dietro l’angolo se a parlare di sesso è una persona disabile. Ma a ben guardare è così per tutti. In un Paese dove manca l’’educazione sessuale nelle scuole, sempre più spesso ragazze e ragazzi si avvicinano a questo mondo attraverso l’industria del porno. Perciò Sofia ha deciso di confrontarsi con Michela Zanardini, che di mestiere fa proprio l’attrice hard.

In Italia è il sesso in tutti i suoi aspetti a non rientrare nel discorso pubblico. A spiegarlo è Sergio Lo Giudice, parlamentare e primo firmatario della proposta di legge sugli assistenti sessuali. Sofia lo incontra al circolo arcigay Cassero di Bologna e insieme parleranno di accettazione delle diversità. A questo proposito, Sofia vuole far conoscere ai suoi spettatori una persona che da anni affronta quotidianamente i pregiudizi legati all’essere una madre disabile: Barbara Marchese, bolognese e mamma di Damiano, un bel bimbo di 5 anni.

Le musiche originali di “Sofia Rocks – Inviato Speciale” sono composte da Luca Giovanardi, chitarrista, cantante, compositore e fondatore della band emiliana Julie’s Haircut, già autore di numerose colonne sonore. In coda alla puntata “Amore disperato” è stato selezionato un brano della band italiana indipendente Marcello e il mio amico Tommaso, dal titolo Blues balneare (album “Nudità” – 42 Records, 2013).

Le puntate della web serie vengono pubblicate ogni martedì sul sito www.sofiarocks.it e sulla pagina Facebook “Sofia Rocks – Inviato Speciale” (ultimo appuntamento martedì 20 dicembre). Grazie alla partnership con diversi portali, sarà possibile vedere tutti gli episodi anche sui siti di Repubblica, Redattore Sociale, Superabile, Disability Style, Pour Femme e della Emilia-Romagna Film Commission (http://cinema.emiliaromagnacreativa.it/it). La puntata “Amore disperato” sarà condivisa anche da lovegiver.it.

La serie va inoltre in onda ogni settimana su due importanti tv locali dell’Emilia-Romagna: tutti i giovedì sera, alle ore 20.05, su Trc (replica il venerdì alle 14.35), e tutti i mercoledì su Icaro Tv alle ore 20.45 (replica sabato alle 18.45).

La web serie è prodotta da Filandolarete, casa di produzione video, e da Agenda, agenzia multimediale con una attenzione particolare al giornalismo sociale. Il progetto è stato realizzato grazie ai finanziamenti di Emilia-Romagna Film Commission, al contributo del Programma Autonomy del Gruppo FCA, la collaborazione di CIP (Comitato italiano paralimpico) dell’Emilia-Romagna, Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio, Cineteca di Bologna e con il patrocinio del Comune di Bologna. “Sofia Rocks – Inviato speciale” è distribuito da PMG Group.

Prossime puntate:
– Martedì 6 dicembre, “Lavorare stanca”
– Martedì 13 dicembre, “Artisti si diventa”
– Martedì 20 dicembre, “Fuori sede”

Sito web: www.sofiarocks.it
Pagina Facebook: www.facebook.com/sofiarocksinviatospeciale

Per informazioni:
Agenda – tel. 051 330155; e-mail: info@agendanet.it
Website: www.agendanet.it